Articoli

Ecco un excursus delle app per tradurre più efficaci in circolazione, secondo il Corriere della Sera.

Quali sono le migliori app per tradurre? Il Corriere della Sera ha realizzato un ricerca, provvedendo a testare le più celebri, attraverso la traduzione di un articolo del The Guardian.

Dal test è emerso che l’app giudicata migliore è la tedesca DeepL, perchè è in grado di fornire testi accurati e professionali.

Infatti, essa è capace di tradurre anche paragrafi lunghi ed elaborati, restituendo un risultato preciso e corretto.

Tra le altre app analizzate, quelle di Google e Microsoft presentano il vantaggio di rilevare direttamente la lingua da tradurre tramite la fotocamera dello smartphone o di ottenere la traduzione di una conversazione a voce.

In rete si trovano anche numerosi traduttori di proprietà di dizionari o case editrici, ma si è scoperto che essi operano servendosi dell’intelligenza artificiale di Google o Microsoft.

Se vuoi conoscere maggiori dettagli sull’argomento, clicca qui e scopri di più.

Da gennaio gli esercizi commerciali devono emettere lo scontrino elettronico, ecco una serie di app utili per adempiere a tale obbligo

Da pochissimo è vigente l’obbligo per i titolari dei negozi di emettere lo scontrino elettronico.

Nello specifico, i soggetti interessati devono rispettare la prescrizione che impone il possesso di registratori di cassa telematici, in grado di predisporre il file richiesto e inviare i dati necessari all’ Agenzia delle Entrate. In alternativa, i commercianti possono anche dotarsi di app per smartphone o tablet, capaci di svolgere la medesima funzione.

Ecco di seguito un breve elenco di applicazioni nate per tale scopo:

  • FatturAE
  • Cassa fiscale con iPad
  • Cassa in cloud
  • Nexi Smartpos Cassa
  • QuiScontrino
  • Scloby
  • SiScontrino
  • Ticketapp Express

L’utilità di questo tipo di strumenti, risiede nella possibilità di integrare le informazioni registrate anche con altre applicazioni e sfruttarle per migliorare i processi aziendali.

Se vuoi conoscere ulteriori dettagli sulle app utili per lo scontrino elettronico, clicca qui e scopri di più.

Si chiama BagBnb ed è un’applicazione innovativa che ti offre un elenco dei posti dove puoi lasciare il tuo bagaglio, durante le ore prima della partenza.

BagBnb è un servizio attualmente attivo in circa 300 città in tutto il mondo.

Utilizzarlo è semplicissimo: occorre scaricare l‘applicazione sul proprio dispositivo ed effettuare la ricerca.

La soluzione restituirà una serie di risultati, che riporteranno un elenco di bar e negozi, dove sarà possibile custodire il proprio bagaglio in attesa della partenza, senza la necessità di portarlo con sè, in giro per la città.

Nata in qualità di startup, BagBnb ha ricevuto un importante finanziamento da parte dei fondi VV2 e VV4, che sono gestiti dalla società Vertis.

Il mercato relativo al deposito bagagli presenta infatti, delle ottime potenzialità e delle floride prospettive di guadagno: ben 5 miliardi di euro.

Per il futuro si prevedono l’ampliamento delle città in cui si potrà usufruire del servizio e l’offerta di altri prodotti, oltre alla custodia del bagaglio.

La volontà è quella di rendere BagBnb un punto di riferimento di rilievo per chi viaggia, con una gamma di servizi eccellenti e innovativi.

Se vuoi conoscere maggiori dettagli, clicca qui e scopri di più!

Una serie di app che aiutano a controllare la propria alimentazione, per seguire una dieta bilanciata, direttamente dallo smartphone

La prima app indispensabile da scaricare sul proprio cellulare, utile per seguire una dieta, è senza dubbio Myfitnesspal.

L’app permette di scegliere se dimagrire, mantenersi o prendere peso, e dopo aver indicato una serie di parametri, fornisce il numero di calorie da assumere giornalmente.

MyCIA è l’applicazione perfetta per chi ha particolari esigenze, e vuole mantenerle anche quando mangia fuori casa.

La sua particolarità infatti, sta nel permettere di ricercare un piatto specifico e visualizzare i ristoranti che lo propongono.

Melarossa invece configura una dieta personalizzata, in base ai valori immessi, suggerendo anche consigli e ricette.

Infine Lifesum, rappresenta una sorta di diario alimentare virtuale, che conferisce all’utente un voto in base alla tipologia e alla quantità di cibo annotato.

Se vuoi conoscere maggiori dettagli sull’argomento, clicca qui e scopri di più.

Desideri un’app personalizzata e non sai da dove iniziare? Contattaci subito per ricevere tutte le informazioni che cerchi!

Si chiama Divinea ed è un portale su cui prenotare degustazioni ed eventi riservati al turismo enologico

Divinea è la piattaforma creata dagli ingegneri Matteo Ranghetti e Filippo Galanti, ideata per ricercare e partecipare ad eventi ed iniziative dove il vino è il vero protagonista.

Sono numerose le attività che è possibile prenotare, ben 350, come:

  • la vendemmia esperienziale,
  • il pic-nic in vigna,
  • il trekking
  • la vinoterapia.

L’idea dei dei due creatori di Divinea è anche quella di innovare il settore del turismo enologico, collaborando con un numero sempre maggiore di cantine, che in tal modo ottengono una visibilità rilevante.

Essere presenti online, rappresenta un’occasione da sfruttare per queste realtà, e partecipare in tal modo alla crescita potenziale del settore.

E per il futuro? I prossimi obiettivi di Ranghetti e Galanti, riguardanol’applicazione del portale anche al settore gastronomico e al turismo enologico straniero.

Se desideri conoscere maggiori dettagli su Divinea, clicca qui e scopri di più.

Vuoi creare anche tu la tua piattaforma? Contattaci subito per ricevere un preventivo!

Esistono una serie di applicazioni per organizzare i compiti di lavoro direttamente da mobile

Per gestire agevolmente i flussi di lavoro, sono disponibili diverse app. Eccone alcuni esempi:

  • Work app è un’applicazione che consente di visualizzare i compiti assegnati agli utenti e che invia un messaggio, ogni volta che si termina o si aggiunge, una nuova mansione da svolgere.
  • Con MyNet i dipendenti hanno la possibilità di domandare permessi e fissare riunioni.
  • Panless si serve dell’intelligenza artificiale per scegliere i lavoratori più adatti ad eseguire un determinato compito.
  • Slack suddivide le chat in base ad argomenti e progetti specifici.
  • Regus permette di prenotare sale riunioni e spazi di lavoro in generale.

Se vuoi avere maggiori dettagli sull’argomento clicca qui e scopri di più.

Questa lista non va bene per te? Desideri un’app personalizzata per le tue esigenze?

Contattaci, ti forniremo tutte le informazioni di cui hai bisogno!

La celebre app di Huawei, Storysign, che permette ai bambini sordi di leggere le favole, adesso è disponibile anche per iOS

Storysign è un’app che traduce le favole per i bambini non udenti nel linguaggio dei segni, grazie ad un avatar virtuale.

Creata da Huawei, da poco è disponibile anche per iOS, insieme a due nuovi libri. La finalità è quella di aiutare i piccoli utenti, colpiti da sordità, ad imparare a leggere, viste le difficoltà dovute alla disabilità uditiva.

Per la lingua dei segni italiana, sono cinque i titoli presenti nella libreria dell’applicativo:

  • Questo (non) è un leone di Ed Vere,
  • Tre Piccoli Coniglietti di Beatrix Potter,
  • Il Tuo amico Spotty di Eric Hill,
  • Che Sorpresa Spotty! Di Eric Hill
  • Buon Compleanno! Di Beatrix Potter.

Se vuoi conoscere maggiori dettagli sull’argomento, clicca qui e scopri di più.

Luminar 4 permette di ritoccare le foto, modificando il cielo raffigurato nelle immagini, grazie all’AI

Si chiama Luminar 4 ed è un applicativo in grado di sostituire il cielo ritratto in una foto, tramite l’intelligenza artificiale.

Il software, ideato dall’azienda Skylum, è in grado di produrre dei risultati davvero stupefacenti, intervenendo su tutte le altre impostazioni in base al tipo di cielo inserito.

Seppur con qualche limitazione, che si appresta ad essere risolta da nuove future versioni, il programma consente di far apparire una foto immortalata di giorno, come se fosse scattata di notte.

L’algoritmo è capace di comprendere e regolare diversi parametri, riuscendo ad ottenere modifiche che sarebbero possibili, solo grazie all’ausilio di un esperto di foto-ritocco.

Se vuoi conoscere maggiori dettagli sull’argomento, clicca qui e scopri di più.

Grazie ad una soluzione informatica, elaborata dall’azienda Zulu Republic, si possono scambiare le criptomonete utilizzando la nota applicazione di messaggistica

Le più note criptovalute come bitcoin, litecoin, ethereum e ztx token possono essere inviate tra gli utenti, per mezzo dell’app di Whatsapp.

Il software che permette di svolgere queste operazioni è stato progettato dalla società svizzera Zulu Republic, e prevede diverse funzionalità che i possessori di criptovalute potranno sfruttare.

Per esempio la soluzione permettere di:

  • ricevere denaro
  • controllare lo storico delle transazioni
  • esportare il proprio portafoglio su altri numeri
  • gestire gli scambi

Se vuoi conoscere maggiori dettagli, clicca qui e scopri di più!

L’app prevede una serie di servizi che semplificheranno la vita dei cittadini

L‘Agenzia delle Entrate si è dotata di un’app per consentire al pubblico di prenotare gli appuntamenti con i suoi uffici ed evitare le file.

Oltre alla funzionalità relativa al biglietto elimina code, sono stati previsti anche un sevizio di webmail per contattare dal proprio dispositivo l’Ufficio e avere chiarimenti, e uno di assistenza telefonica, usufruibile direttamente tramite l’applicazione.

Non solo, è stato attivato anche un numero di telefono ( 339 9942645 ) a cui è possibile inviare sms per ricevere risposte su scadenze e codici.

Se vuoi conoscere maggiori dettagli e saperne di più clicca qui.