L’intelligenza artificiale è utilizzata dalla start-up GenomeUp per scoprire malattie rare e dare un importante supporto agli specialisti in fase di diagnosi.

La tecnologia funziona così: il software legge il file del genoma del paziente ed elabora un report sulla situazione clinica del malato in meno di 24 ore.

I vantaggi di tale soluzione innovativa riguardano la riduzione delle tempistiche necessarie per effettuare le diagnosi e l’individuazione di trattamenti sanitari più adatti alle esigenze del paziente, fornendo così un valido sostegno al personale medico.

Se vuoi avere maggiori dettagli sull’argomento, clicca qui e scopri di più.