asma

L‘intelligenza artificiale potrebbe costituire la nuova frontiera per curare l’asma, una patologia che interessa circa 3 milioni di persone in Italia.

La novità arriva grazie ad un team di specialisti, formato da Nicola Scichilone, Fulvio Braido, Pierachille Santus Fabiano Di Marco, Paolo Solidoro e Angelo Guido Corsico, professore in malattie dell’apparato respiratorio dell’Università di Pavia , che si è concentrato su tale argomento.

Non solo, gli esperti si sono soffermati anche sulle potenzialità dell’intelligenza artificiale per diagnosticare malattie respiratorie che, di norma, sono più complesse da individuare.

In generale, l’obiettivo perseguito dallo studio è quello di fornire un valido supporto al medico di base, per aiutarlo a trovare la patologia corretta da cui risulta affetto il paziente.

Se vuoi conoscere maggiori dettagli, clicca qui e scopri di più!