fbi_manuale

Anche i siti protetti dal certificato Tls sembrerebbero non essere al sicuro dagli attacchi di phishing, per questo l’FBI ha pubblicato un manuale di istruzioni

L’FBI mette in guardia gli utenti dai tentativi di phishing attivati su pagine che sono protette dal certificato Tls, e che per tale motivo, potrebbero trarre in inganno chi ci naviga.

Sarebbero circa 82, i siti che usano questo escamotage e che sono stati scoperti da Malaware Hunter.

Tra i consigli forniti dall’FBI c’è innanzitutto quello di non fidarsi a navigare su un portale, solo perchè si è accertata la presenza dell’icona del lucchetto di sicurezza accanto all’indirizzo web, o perchè risulta esserci il protocollo https.

Vedendo infatti che il sito è provvisto di tali elementi, coloro che lo utilizzano, potrebbero essere tratti in inganno ed essere convinti di consultare un portale sicuro e privo di rischi.

Se vuoi conoscere maggiori dettagli su questo argomento, clicca qui e scopri di più.