Articoli

Ad affermarlo è un’indagine effettuata sugli e-commerce per conto del colosso delle vendite online Ebay

Gli e-commerce sono degli ottimi strumenti per combattere le disparità di genere.

Lo rivela una ricerca realizzata da Ipsos per eBay.

Dai dati raccolti infatti, emerge che circa il 25% delle donne intervistate, ritengano che gli shop online costituiscano un mezzo per affermarsi anche in ambiti generalmente riconosciuti di pertinenza maschile.

Se nel commercio offline, capita ancora che si riscontri diffidenza e pregiudizio nei confronti di attività che sono considerate appannaggio degli uomini, nel mondo di internet questo non succede e il genere del venditore non viene considerato un elemento fondamentale quando un utente procede ad effettuare un acquisto.

Sono infatti altri, gli aspetti che gli acquirenti preferiscono attenzionate, come le recensioni e il tipo di pagamento effettuabile.

Se vuoi approfondire l’argomento clicca qui e scopri di più!

Sapevi che puoi creare il tuo e-commcerce anche su WordPress?

Woocommerce è un celebre plugin attraverso il quale è possibile realizzare il proprio shop on-line su WordPress.

Se sei alle prime armi e sei indeciso se vendere o meno i tuoi prodotti on-line, allora questo articolo fa proprio al caso tuo!

Woocommerce costituisce infatti, una soluzione semplice e accessibile a tutti, soprattutto a chi inizia ad avvicinarsi al mondo degli e-commerce.

Mettiti comodo e scopri quali sono i motivi legati alla diffusione di questo utilizzatissimo plugin!

I vantaggi

Rispetto ad altre piattaforme come per esempio Magento, di cui abbiamo già parlato in questo articolo e sul quale abbiamo realizzato un’apposita guida scaricabile a questo link, Woocommerce risulta sicuramente più intuitivo e meno complesso.

Per questo, si presenta adatto sia alle piccole attività, che non hanno bisogno di portali eccessivamente sofisticati, sia a quelle medie, che intendono commercializzare i propri prodotti in modo facile e veloce.

Quali sono quindi le funzionalità che possono essere eseguite con Woocommerce?

In questo breve articolo, ti daremo quale cenno utile e ti illustreremo le potenzialità della piattaforma.

Prima di tutto occorre aggiungere il plugin al proprio sito, installarlo e attivarlo. Dopo bisognerà configurarlo, per scegliere le diverse impostazioni presenti.

Si possono inserire:

  • il tipo di prodotti offerti
  • la località e la valuta
  • il tipo di pagamento
  • il metodo di spedizione .

E’ permesso inoltre:

  • far rilasciare agli utenti le recensioni sugli acquisti
  • inviare delle email collegate agli ordini eseguiti
  • aggiungere dei coupon
  • creare delle categorie e delle sottocategorie per la merce messa in vendita.

Un plugin flessibile e personalizzabile

Una delle caratteristiche che contribuisce fortemente al successo di Woocommerce, riguarda poi la sua flessibilità: gli sviluppatori possono infatti personalizzarlo e adattarlo a tutte le esigenze del singolo commerciante.

Non a caso, il linguaggio di programmazione proprio di Woocommerce è il più diffuso tra i programmatori ovvero PHP.

I prodotti che risulta possibile vendere possono essere sia reali che digitali, soddisfacendo tutte le esigenze di ogni tipo di venditore. Inoltre è estendibile grazie all’utilizzo di altri plugin, che ampliano ulteriormente il ventaglio delle possibilità che sono già presenti.

Una piattaforma perfetta per tutti?

Con questi presupposti, Woocommerce sembra davvero la piattaforma ideale in grado di scalzare tutte le altre… Ma…

In realtà, occorre fare delle distinzioni, in relazione ai bisogni connessi alla propria attività e agli obiettivi che si perseguono.

Una realtà imprenditoriale dotata di una struttura di grandi dimensioni dovrà scegliere una soluzione più complessa, in grado di garantire prestazioni e funzionalità maggiori, come appunto Magento.

Chi invece desidera addentrarsi nel mondo del commercio on-line e ha un’attività medio- piccola, con Woocommerce farà sicuramente la scelta giusta!

Hai dei dubbi? Desideri una consulenza? Siamo a tua disposizione!

Adesso che hai le idee più chiare, vuoi creare un e-shop per il tuo negozio, ma non sai da dove cominciare? Niente paura!

In questi casi, la soluzione migliore è quella di affidarsi ad un esperto del settore! Contattaci subito, saremo lieti di fornirti una consulenza e aiutarti a realizzare il tuo e-commerce on-line!

Ricevere recensioni negative non rappresenta necessariamente un dramma: è opportuno imparare a gestire la situazione, per poterla così sfruttare a proprio vantaggio.

A tal proposito, esistono statistiche rassicuranti, che attestano che gli utenti sono portati ad avere maggiore fiducia quando visualizzando un prodotto, notano che sono presenti feedback sia positivi che negativi.

Claudio Ciccarelli, country manager italiano di Trustpilot ha provveduto a dare alcuni suggerimenti importanti agli imprenditori titolati di ecommerce:

  • I commenti negativi costituiscono un canale fondamentale per poter conoscere le opinioni dei consumatori e ciò può essere utile per migliorare i propri prodotti
  • Una recensione sfavorevole può diventare l’occasione per mostrare l’affidabilità e l’efficienza del proprio servizio clienti
  • L’azienda attraverso il feedback ha la possibilità di essere informata dell’inconveniente e porre rimedio all’insoddisfazione dell’utente
  • Avere solo recensioni positive genera dei sospetti nei confronti dei consumatori, che sono portati a dubitare della veridicità delle opinioni rilasciate dagli altri acquirenti

Se vuoi conoscere maggiori informazioni su come gestire le recensioni negative clicca qui e scopri di più.

La cultura digitale sbarca nel settore assicurazioni!

Banca Ifis e Yolo (Startup italiana delle assicurazioni online) lanciano Rendimax, una piattaforma che permette di stipulare polizze personalizzate di diversa natura e, soprattutto, in modalità self-service.

Un servizio adatto a che desidera sottoscrivere una polizza in totale autonomia, evitando complicazioni e attese.

Per saperne di più, clicca qui.