L’ultima creazione del MIT ha un fine ben preciso ed è quello di dare la possibilità anche alle imprese più piccole, che per i budget ridotti non possono assumere una figura specializzata, di fare data science.

Il software, in particolare, permettere di analizzare i dati inseriti e di ottenere delle previsioni e delle statistiche precise.

Tutto ciò è possibile senza dover ricorrere ad uno statistico di professione, ma semplicemente inserendo il dataset nel software.

Per conoscere maggiori dettagli su questo nuovo strumento per fare data science clicca qui e scopri di più.

La nuova frontiera delle smartcity sono le smart road: le strade intelligenti. Si tratta, nello specifico di strade che permettono a chi le percorre, di comunicare gli altri utenti che si trovano sullo stesso tragitto, per scambiarsi informazioni utili, riguardanti per esempio il traffico o le condizioni meteo.

Lo scorso anno, ad aprile, il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha emanato il c.d. decreto Smart Road, con il fine di creare e rendere operative questo tipo di strade.

In particolare, il decreto prevede due fasi: una prima che deve concludersi entro il 2025, e programma un intervento sulle infrastrutture italiane della rete europea
TEN-T, Trans European Network – Transport e su quella autostradale e statale; una seconda che dovrà essere realizzata entro il 2030, e prospetta invece l’attivazione di servizi specifici e l’installazione di dispositivi di monitoraggio.

Inoltre, è stata disposta anche l’istituzione di un Osservatorio Smart Road presso il Ministero, con compiti di vigilanza e di coordinamento.

Se vuoi conoscere maggiori dettagli sull’iniziativa clicca qui  e scopri di più.

La Ieeng Solution presenta Notify Online Presence: un plug-in facebook da utilizzare sul vostro computer fisso. Continua a leggere

Salve ragazzi,
al giorno d’oggi è sempre più importante conoscere alcune nozioni AJAX (acronimo di Asynchronous JavaScript and XML) per migliorare le performance dei nostri siti internet. Continua a leggere